- 18/06/2013 - Novità

Mercedes-Benz Unimog eletto “Off-road Vehicle of the Year 2013”

Per la nona volta consecutiva Mercedes-Benz Unimog è stato eletto dai lettori della rivista “Off Road” miglior fuoristrada dell’anno nella categoria “Veicoli speciali”

Mercedes-Benz Unimog eletto “Off-road Vehicle of the Year 2013” Mercedes Unimog si è aggiudicato il titolo di “Off-road Vehicle of the Year 2013”. Il concorso comprendeva tredici diverse categorie, 125 veicoli fuoristrada di 53 Case costruttrici votati da 74.000 partecipanti. Nella categoria Veicoli speciali il primo posto è andato a Unimog con uno fantastico 31,1 % dei voti.

Dopo diversi decenni di produzione, nel 2013 la gamma Unimog si presenta completamente rinnovata. Sia i “porta-attrezzi” (dagli U 216 agli U 423, fino agli U 530) che gli Unimog fuoristrada (U 4023 e U 5023) dispongono di moderne motorizzazioni Euro 6 con potenze fino a 299 CV (U 530) o 231 CV (U 5023). In queste sigle identificative dei modelli la prima cifra fa riferimento alla cilindrata (ad esempio 4 corrisponde al precedente Unimog U 400), mentre le due cifre successive indicano la potenza in CV (ad es. 23 per 230 CV).

La cabina dell’Unimog in versione fuoristrada estremo è un classico, e caratterizza l’immagine del veicolo fin dal 1974. Ed è proprio spostando indietro il motore di un metro al di sotto della cabina che i tecnici della Casa sono riusciti nel compito di introdurre la tecnologia Euro 6. Rispetto alla versione precedente la nuova cabina è stata allungata di 120 mm e leggermente rialzata. È stato completamente rinnovato l’impianto di regolazione della pressione pneumatici “Tirecontrol Plus”, che ora consente di selezionare in modo semplice e comodo sul display la pressione pneumatici preconfigurata più adatta grazie ai programmi “Road”, “Sand” e “Rough road”. A livello di esterni, la nuova griglia del radiatore, i nuovi paraurti con moderni gruppi ottici rendono l’Unimog di nuova generazione inconfondibile fin dal primo sguardo.

A seguito della nuova posizione di montaggio centrale del motore, la piegatura a gomito del telaio si trova ora in posizione molto più arretrata; il baricentro del veicolo risulta dunque complessivamente più basso e nel contempo aumenta l’altezza libera dal suolo migliorando così tra l’altro le caratteristiche di marcia nell’impiego off-road.
I porta-attrezzi, con il grande parabrezza che garantisce ottima visibilità della lama sgombraneve nella stagione invernale o della mietitrice nella stagione estiva, sono stati dotati anche di una nuova cabina con plancia portastrumenti completamente rinnovata, di nuovi sistemi per l’impianto idraulico di lavoro e di potenza e di trazione sinergica, che consente di passare dal cambio manuale alla trazione idrostatica durante la guida.

La rivista “Off Road” indice la votazione tra i lettori per scegliere il veicolo fuoristrada fin dal 1982.