- 30/01/2013 - Camion  Autocarri e furgoni grandi

Mercedes Arocs, nuovi motori OM 473, OM 471, OM 470 e OM 936

Il nuovo mezzo da cava e cantiere di Mercedes si presenta con una gamma motori rinnovata ed omologata Euro 6. Diverse le potenze per ogni esigenza richiesta

Mercedes Arocs, nuovi motori OM 473, OM 471, OM 470 e OM 936 Nuovo motore diesel OM 473, il sei cilindri in linea più grande della gamma per Mercedes Arocs
Con l'Arocs arriva il motore di maggiore cilindrata della completamente nuova serie di propulsori per veicoli pesanti sviluppata da Daimler. Con i suoi 15,6 l, una potenza massima di 460 kW (625 CV) e una coppia massima di 3.000 Nm, il nuovo diesel Mercedes‑Benz OM 473 non nasconde la propria forza.
Questo propulsore si distingue per l'eccellente comportamento nelle condizioni più impegnative, anche nei casi in cui sono richieste le massime prestazioni in termini di velocità di trasporto, trazione e robustezza. Il motore garantisce ottime performance in fuoristrada, permette carichi elevatissimi e velocità di marcia sostenute anche su percorsi topograficamente molto gravosi. Il nuovo sei cilindri in linea da 15,6 litri OM 473 è capace di altissime performance sotto ogni aspetto, compreso quello della longevità.
La trazione dell'OM 473 si fa apprezzare in modo particolare negli impieghi più gravosi, come quelli che, ad esempio, sono chiamati ad affrontare le versioni Grounder del nuovo Arocs. La coppia massima fornita dall'albero motore varia, a seconda del modello, da 2.600 Nm a 3.000 Nm. Da sottolineare che, a pieno carico e in tutte le versioni di potenza, la coppia arriva a circa 2.500 Nm già poco sopra il regime minimo di rotazione del motore. Si tratta di un valore superiore alla coppia massima assoluta erogata dalla maggior parte dei motori per autocarri.
Al banco prova, tutte le versioni OM 473 raggiungono la coppia massima a 1.100 giri/min. Nella realtà la massima trazione è disponibile su un'ampia fascia di regime che va da 900 a 1.400 giri/min circa. Poco più in alto i motori raggiungono la massima erogazione di potenza. Questa curva caratteristica si traduce in un'eccellente guidabilità su una fascia di regime molto ampia. In tutte le sue versioni il motore si distingue, inoltre, per la reazione tanto spontanea quanto potente ai movimenti dell'acceleratore.
Il propulsore garantisce anche la massima ecocompatibilità. In tutte le versioni, l'OM 473 è conforme al severo livello di emissione Euro VI cui, a partire dal 2014, dovranno essere conformi tutti gli autocarri di prima immatricolazione.
Il nuovo OM 473 è disponibile in tre versioni di potenza.
380 kW (517 CV) a 1.600 giri/min - 2.600 Nm a 1.100 giri/min
425 kW (578 CV) a 1.600 giri/min - 2.800 Nm a 1.100 giri/min
460 kW (625 CV) a 1.600 giri/min - 3.000 Nm a 1.100 giri/min

OM 471: indistruttibile, potente e parsimonioso
Subito sotto il nuovo motore diesel Mercedes‑Benz OM 473 troviamo l'OM 471 da 12,8 l di cilindrata, che eroga una potenza massima di 375 kW (510 CV) e una coppia di 2.500 Nm.
Per il nuovo Arocs, questo motore copre un ampio ventaglio di applicazioni. Presentato in anteprima a bordo dell'Actros per il trasporto di linea, questo sei cilindri in linea a corsa lunga (corsa: 156 mm, alesaggio: 132 mm) è stato nel 2011 il primo rappresentante di una generazione di propulsori completamente nuova.
La fascia di regime utile a pieno carico si estende in basso fino agli 800 giri/min, con importanti effetti positivi soprattutto per l'impiego in fuoristrada di Mercedes-Benz Arocs, mentre già a 1.400 giri il motore raggiunge quasi la massima erogazione di potenza.
Sovralimentazione e freno motore di massima efficienza
L'OM 471 è disponibile per l'Arocs Mercedes‑Benz in quattro versioni di potenza e di coppia.
310 kW (421 CV) a 1.800 giri/min - 2.100 Nm a 1.100 giri/min
330 kW (449 CV) a 1.800 giri/min - 2.200 Nm a 1.100 giri/min
350 kW (476 CV) a 1.800 giri/min - 2.300 Nm a 1.100 giri/min
375 kW (510 CV) a 1.800 giri/min - 2.500 Nm a 1.100 giri/min

OM 470: efficienza con 10,7 l di cilindrata
È altrettanto nuovo il sei cilindri in linea OM 470 da 10,7 litri, che deriva dalla serie OM 471 e dispone delle stesse caratteristiche tecniche, tra cui lo straordinario sistema di iniezione X-Pulse. Questo motore compatto è molto potente ed efficiente, oltre ad essere stato ottimizzato nel peso.
Considerata l'importanza del carico utile nei campi d'impiego specifici di questo propulsore, come il trasporto di materiale edilizio, va sottolineato che il motore OM 470 pesa circa 170 kg in meno dell'OM 471.
La messa a punto dell'OM 470 privilegia in modo sistematico la parsimonia nei consumi. Già a 800 giri/min circa il propulsore eroga infatti il 95% della coppia massima, che rimane costante nella fascia compresa tra 1.100 giri/min e 1.400 giri/min. Quindi, si ha a disposizione tanta potenza nella gamma di regime principale. Per favorire la capacità di ripresa, il nuovo OM 470 è stato concepito come propulsore a corsa lunga con un rapporto alesaggio/corsa di 125/145 mm.
A livello costruttivo, l'OM 470 e l'OM 471 sono motori particolarmente longevi. Il basamento, ad esempio, è realizzato in una speciale lega a base di ghisa grigia, mentre la testata cilindri è in ghisa grigia con grafite vermiculare (GGV). I pistoni sono in acciaio, materiale che garantisce maggiore longevità e consente di sopportare pressioni di accensione superiori ai 200 bar.
L'efficiente trasmissione a ingranaggi che aziona i due alberi a camme in testa compositi è stata completamente riprogettata per l'OM 470. Collocata sul lato posteriore del motore, apporta un forte contributo in termini di alleggerimento strutturale.
Una caratteristica importante di tutti i motori a 6 cilindri in linea Mercedes‑Benz delle serie OM 470/471/473 è il flessibile e impareggiabile sistema di iniezione common rail X-Pulse a gestione completamente elettronica con amplificatore di pressione. La pressione generata nel rail comune arriva ad un livello massimo di 900 bar, ma viene amplificata nei singoli iniettori fino a raggiungere una pressione di iniezione anche di 2.100 bar.
L'andamento dell'iniezione può essere modulato a piacere in funzione delle condizioni di esercizio. In questo modo il sistema X-Pulse non porta soltanto a livelli minimi il consumo di carburante, ma rende anche estremamente regolare il funzionamento del motore. Gli iniettori e la geometria della camera di combustione sono stati adattati alle particolari caratteristiche delle varie versioni di motore.
La sovralimentazione è affidata ad un turbocompressore asimmetrico a geometria fissa. Questo sistema migliora il tempo di reazione del motore.
Il freno motore del nuovo OM 470 è potente ed efficiente quanto il propulsore. Mercedes-Benz ha scelto un freno a decompressione sovralimentato, la cui attivazione tramite la leva di comando sullo sterzo avviene in tre stadi. La massima potenza frenante si attesta sul ragguardevole valore di 340 kW (462 CV).
Per l'Arocs il motore OM 470 è disponibile in quattro versioni:
240 kW (326 CV) a 1.800 giri/min - 1.700 Nm a 1.100 giri/min
265 kW (360 CV) a 1.800 giri/min - 1.800 Nm a 1.100 giri/min
290 kW (394 CV) a 1.800 giri/min - 1.900 Nm a 1.100 giri/min
315 kW (428 CV) a 1.800 giri/min - 2.100 Nm a 1.100 giri/min

OM 936: compatto, leggero e comunque potente
Particolarmente compatto e leggero si dimostra il nuovo sei cilindri in linea Mercedes-Benz OM 936. Questo propulsore di nuovo sviluppo dispone di numerose raffinatezze tecnologiche, come la pressione di iniezione massima di 2.400 bar del sistema di iniezione common rail o il primo albero a camme di scarico a fasatura variabile montato su un motore diesel.
La testata cilindri a flusso trasversale con quattro valvole consente di contenere il più possibile le perdite fluidodinamiche. Testata e basamento sono realizzati in una speciale lega a base di ghisa grigia e grafite lamellare.
La sovralimentazione è affidata fino alla versione da 220 kW (299 CV) ad un turbocompressore a gas di scarico asimmetrico a doppia turbina. Per le due classi di potenza più alte è stata adottata la sovralimentazione a doppio stadio con due turbocompressori. 
Con una potenza specifica massima di 34 kW (46 CV) per litro di cilindrata, questo propulsore si spinge fino a livelli di potenza in passato riservati soltanto a motori di maggiore cilindrata. Il downsizing è uno dei presupposti per ottenere dei buoni valori di consumo e di emissione. Oltre che per i loro dati nominali, i nuovi motori convincono anche per la guidabilità. Il 90% circa della potenza massima è disponibile già ad un regime di 1.600 giri/min. Parallelamente i motori presentano un elevato dinamismo anche ai bassi regimi. La coppia massima è sempre disponibile senza flessioni nella fascia di marcia principale, compresa tra i 1.200 e i 1.600 giri/min. Ma anche sotto i 1.000 giri/min i motori mostrano una grande potenza. Messi alla prova, convincono per la spontaneità di risposta ai movimenti dell'acceleratore.
Se nella versione di serie il freno motore dei propulsori a sei cilindri arriva già a 235 kW (320 CV), con la versione ad alte prestazioni, disponibile a richiesta, si sale addirittura a 300 kW (408 CV).
Altrettanto efficace nella sua azione è il freno motore. Dotato di una potenza straordinaria per un motore di questa classe, esso aumenta la sicurezza, incrementa la velocità media di trasporto e riduce contemporaneamente l'usura dei freni, dato il minore impiego del freno di servizio. Si tratta di un freno a decompressione a doppio ciclo analogo alla soluzione adottata per i motori serie  OM 470/471/473.
Il motore OM 936 Mercedes-Benz è disponibile in cinque versioni di potenza e di coppia:
175 kW (238 CV) a 2.200 giri/min - 1.000 Nm a 1200 – 1.600 giri/min
200 kW (272 CV) a 2.200 giri/min - 1.100 Nm a 1200 – 1.600 giri/min
220 kW (299 CV) a 2.200 giri/min - 1.200 Nm a 1200 – 1.600 giri/min
235 kW (320 CV) a 2.200 giri/min - 1.300 Nm a 1200 – 1.600 giri/min
260 kW (354 CV) a 2.200 giri/min - 1.400 Nm a 1200 – 1.600 giri/min

Tante caratteristiche in comune per i motori di nuova generazione
Tutti i motori – OM 936, OM 470, OM 471 e il nuovo OM 473 – sono già conformi al livello di emissione Euro VI e dispongono tutti della tecnologia BlueEfficiency Power con iniezione common rail, filtro antiparticolato chiuso e ricircolo dei gas di scarico. Per la depurazione di questi ultimi adottano la tecnologia BlueTec 6 con riduzione catalitica selettiva (SCR) e iniezione di AdBlue, abbinata ad un catalizzatore ossidante e ad un filtro antiparticolato installati a valle.
Potenti retarder primari: per rallentare in discesa
Per tutti i motori è disponibile il potentissimo freno motore a decompressione sovralimentato, che il conducente può attivare in tre stadi utilizzando la leva destra di comando sullo sterzo. Considerata la cilindrata nettamente superiore dell'OM 473 (15,6 l), il suo freno motore riesce a fare nettamente meglio della versione già potente dell'OM 471, erogando fino a 460 kW (625 CV).
Tutti i propulsori coniugano uno spunto poderoso ed un’elevata fluidità di marcia con bassi consumi di carburante, AdBlue e olio motore, cui si aggiungono un'esemplare attenzione per l'ambiente e lunghi intervalli di manutenzione.