- 26/11/2012 - Camion  Autocarri e furgoni grandi

Fiat Industrial: via libera alla fusione con Cnh

Dopo il sì dallo Special Committee del Consiglio di Amministrazione di Cnh, le due parti hanno firmato l'accordo di fusione per integrare le loro attività

Fiat Industrial: via libera alla fusione con Cnh La settimana scorsa la commissione speciale voluta dal CdA di Cnh a garanzia dei soci di minoranza aveva dato parere favorevole all'ultima offerta presentata da Fiat Industrial, relativa alla fusione tra le due parti.
Secondo i termini della proposta, gli accordi definitivi dovevano essere firmati entro domenica 25 novembre.
Oggi è arrivata la conferma che Fiat Industrial e Cnh hanno sottoscritto l'accordo di fusione per integrare le loro attività.
Il gruppo americano pagherà un dividendo di 10 dollari per azione agli azionisti di minoranza.
Nella nota si legge che i termini dell'accordo sono “coerenti con l'offerta annunciata lo scorso 19 novembre”.

Quali erano i termini dell'offerta di Fiat Industrial
Lunedì 19 novembre Fiat Industrial aveva presentato una ultima offerta. Dalla prevista fusione di Fiat Industrial e di Cnh nasce una newco di nuova costituzione con sede in Olanda. Il concambio è di 1 a 1 per le azioni di Fiat Industrial e di 1 a 3,828 per le azioni di Cnh, con un premio, compreso il dividendo pagato ai soci di minoranza di Cnh, pari al 25,6% rispetto all'offerta iniziale dello scorso 16 novembre.
Fiat Industrial è controllata al 30,5% dalla Exor della famiglia Agnelli e circa due anni fa è stata scorporata da Fiat SpA, che detiene anche il 100% di Iveco (camion) ed ha in portafoglio l'88,2% di Cnh (macchine agricole e da cantiere). Il rimanente 11,8% è in mano a investitori istituzionali con maggioranza americana.