- 15/11/2010 - Test drive  Renault  Furgonette

Renault Kangoo elettrico - Test drive

Il primo e, per ora, unico veicolo commerciale totalmente elettrico si propone al pubblico con costi e prestazioni che lo rendono appetibile a quanti si occupano di consegnare le merci in città

Renault Kangoo elettrico - Test drive Vedi altri articoli Renault

 

Le normative europee in fatto di emissioni inquinanti dei veicoli si fanno sempre più rigide e i costruttore stanno seguendo diverse strade per ottemperare agli obblighi di legge presenti e, soprattutto, futuri.

In casa Renault hanno deciso di seguire con determinazione la strada del veicolo totalmente elettrico, a emissioni zero, arrivando a proporre una vera e propria gamma di veicoli tra cui, novità assoluta, un veicolo commerciale.

Entro il 2012 la Comunità Europea fissa per i costruttori di veicoli un valore medio massimo di emissioni di CO2 (calcolato quindi sul valore del venduto) di 130 g/km. Un valore che attualmente non è lontano da quello attuale e, quindi, facilmente raggiungibile. Questo stesso limite, però, verrà portato a 95 g/km nel 2020, un valore praticamente impossibile da raggiungibile con le conoscenze tecniche attuali utilizzando motori a combustione interna. In alcuni casi i costruttori si sono rivolti a carbuaranti alternativi, altri sposano la tecnologia ibrida, praticamente tutti stanno vagliando la potenzialità dei veicoli elettrici, ma ora come ora è solo Renault che sta dedicando a questa soluzione tante energie (umane ed economiche). Il risultato sono due veicoli che verranno utilizzati per un test all'interno del progetto E-Moving, realizzato in accordo con la multi utility A2A e i comuni di Milano e Brescia, e che prevede l'utilizzo di venti Fluence e sessanta Kangoo a emissioni zero.

Obiettivo del test è proprio quello di verificare "sul campo" e tramite un utilizzo quotidiano "normale" i punti di forza e debolezza di questi veicoli.
Nel corso di un RoadShow organizzato da Renault e che toccherà le principali città europee, abbiamo avuto modo di guidare il Kangoo elettrico nel traffico milanese.

In questa occasione è stato comunicato il prezzo e altre caratteristiche delle due vetture, mentre una compatta elettrica, la Zoe, e un interessante veicolo a due posti, il Twizi, saranno pronti per i primi mesi del 2012.

Il Kangoo Z.E. sarà offerto al pubblico a un prezzo di acquisto di 20.000 euro più Iva, a cui sono da aggiungere 72 euro al mese per il noleggio delle batterie. In Renault hanno infatti deciso di sollevare i clienti finali da qualunque dubbio e incombenza relativi alle batterie che, quindi, non vengono vendute insieme alla vettura ma vengono noleggiate. Questo significa che qualunque problema dovesse affliggere le batterie il cliente non avrà nulla da temere e se ne farà carico il costruttore... considerando che queste sono l'elemento più delicato e costoso dell'auto elettrica il vantaggio è evidente.

Parlando di veicoli commerciali c'è un altro dato fondamentale: la capacità di carico del Kangoo Z.E. è invariata rispetto a quello con motore termico, anche in virtù del fatto che il peso a vuoto delle due versioni è molto simile. Inoltre le batterie sono state installate sotto il pianale, con il vantaggio di lasciare invariata la capacità di carico anche in termini di volumi e abbassare ulteriormente il baricentro.

L'autonomia stimata e verificata sul campo da Renault è di 160 km, con tempi di ricarica che vanno dalle sei ore con rete tradizionale a mezz'ora con ricarica rapida. Inoltre le batterie agli ioni di litio consentono il cosiddetto "biberonaggio", ossia poter ricaricare in qualunque momento anche parzialmente le batterie dal momento che non hanno il cosiddetto "effetto memoria".

Insomma, anche in considerazione del fatto che soprattutto gli imprenditori si sono dimostrati interessati all'auto elettrica nella recente ricerca commissionata da Renault a GFK-Eurisko il Kangoo elettrico pare avere tutte le carte in regola per trovare la sua quota di mercato.