- 29/11/2007 - Test drive  Fiat  Mini cargo

Fiat nuovo Fiorino

I migliori arrivano dove gli altri non arrivano!

Fiat nuovo Fiorino Vedi altri articoli Fiat

Fiat nuovo Fiorino provato a Torino. Il cammino di Fiat Professional prosegue senza battute d’arresto, verso un rinnovamento dell’intera gamma che ha dato soddisfazioni notevoli ai vertici del Gruppo torinese. Ora è giunto il momento di lanciare l’ultimo nato dei veicoli commerciali leggeri, nato nell’ambito della cooperazione industriale tra Fiat e PSA; Fiat Fiorino verrà prodotto nello stabilimento della Tofas a Bursa (Turchia) e verrà commercializzato a partire dalla fine di quest’anno (dicembre in Italia e Turchia) in circa 80 Paesi del mondo. Aspetto simpatico e grintoso, motorizzazioni consolidate, maneggevolezza e, soprattutto, versatilità, funzionalità e sorprendente capacità di carico sono le caratteristiche principali di questa veicolo, adibito per ora unicamente al trasporto merci, ma già pronto per il lancio nel 2008 nella configurazione per il trasporto di persone. Con un obiettivo chiaro di 45.000 unità vendute in Europa a partire dal 2009, Fiat Professional punta a soddisfare le esigenze di tutte quelle piccole e medie imprese che necessitano di veicoli compatti e funzionali, senza dimenticare il popolo di artigiani, manutentori, società di servizio e pony express che con un mezzo di questo tipo troverebbero la risposta ideale alle loro esigenze lavorative quotidiane. Agile, capace e simpatico Riportando in luce i fasti di un veicolo amatissimo come il Fiorino (oltre un milione e duecento unità vendute negli anni), Fiat Professional scommette su un design moderno e distintivo, capace di coniugare la dinamicità e la compattezza con la solidità e la robustezza di un mezzo di lavoro. Le dimensioni esterne sono simili a quelle di una Fiat Punto (quindi più grande di una Panda e più piccolo di una Grande Punto): 3,86 metri di lunghezza, 1,72 di altezza e 1,71 metri di larghezza, ed un diametro di sterzata di appena 9,95 metri, sono i numeri che consentono al nuovo Fiorino di viaggiare agile ed indisturbato nei centri urbani, garantendo una capacità di carico di ben 610 kg (compreso il conducente) ed una volumetria di 2,5 metri cubi (diventano 2,8 abbattendo il sedile del passeggero). Facili le operazioni di carico e scarico, grazie ad una soglia di carico particolarmente bassa (527 millimetri) e a porte laterali scorrevoli e posteriori a due battenti molto ampie. Muso prominente, con robusti paracolpi e grandi proiettori, linea laterale filante, caratterizzata da fiancate lisce, e posteriore dal taglio squadrato, formano un design davvero riuscito, che richiama il trend stilistico della gamma, ma che al contempo lo rafforza inserendo interessanti elementi di novità. Gli interni sono funzionali (molti i vani portaoggetti), pensati per chi deve lavorarci in auto, con assemblaggi sicuri e materiali plastici collaudati.