- 25/11/2011 - Novità  Van

Ad ottobre veicoli commerciali in calo in Italia del -3,8%

All'interno di un panorama poco roseo nell'anno in corso, le immatricolazioni di veicoli commerciali in Italia subiscono un calo moderato del -3,8%

Ad ottobre veicoli commerciali in calo in Italia del -3,8%

Le vendite di veicoli commerciali in Italia nel mese di ottobre sono in calo, ma questo rallentamento è piuttosto contenuto e si ferma al -3,8%. Secondo l’Acea, che ha diffuso in questi giorni i dati relativi all’Europa (UE27+EFTA), nel mese di ottobre nel nostro paese sono stati venduti 13.319 veicoli commerciali con portata fino a 3,5 tonnellate.
Il consuntivo dei primi dieci mesi dell’anno chiude invece a quota 146.742 veicoli venduti con un calo dell’1,7%.

L’andamento del mercato dei veicoli commerciali è decisamente migliore di quello delle autovetture, anche se ovviamente è penalizzato dal quadro particolarmente difficile che l'economia tutta sta vivendo. Secondo il Centro Studi Promotor GL events l’intero 2011 dovrebbe chiudere in calo di circa il 2,5%. La domanda di commerciali, dopo un forte calo nel 2009 e un discreto recupero nel 2010, nel 2011, secondo i dati Acea, ha dunque dimostrato una discreta tenuta che ha consentito di contenere i danni dell’avversa situazione socio-economica.

L’Acea ha diffuso anche i dati sulle immatricolazioni dei veicoli medi e pesanti per trasporto merci (oltre 3,5 tonnellate di portata) e di autobus. L’andamento del mercato italiano, secondo questa fonte, è abbastanza positivo per i veicoli per il trasporto merci medi e pesanti, veicoli  che fanno registrare un incremento di vendite dell’0,7% in ottobre e del 6,8% nei primi dieci mesi dell’anno. Decisamente positivo poi è l’andamento degli acquisiti di autobus che mettono a segno incrementi del 17,6% in ottobre e del 30,5% nei primi dieci mesi del 2011. Va tuttavia precisato, per gli autobus, che questi mezzi non risentono per ora della particolare situazione economica in quanto le loro vendite sono legate soprattutto a commesse pubbliche programmate generalmente da molto tempo.