- 13/06/2011 - Novità  Furgonette  Renault

Renault e Nestlè insieme per una mobilità a zero emissioni

Renault, che dalla fine del 2011 introdurrà una gamma completa di veicoli elettrici, fornisce a Nestlè un Kangoo Z.E. per sperimentare i vantaggi della mobilità sostenibile

Renault e Nestlè insieme per una mobilità a zero emissioni Nestlè, azienda leader a livello mondiale in fatto di nutrizione, salute e benessere, inizia da questi giorni ad utilizzare un Renault Kangoo Z.E. in maniera da poter scoprire i vantaggi e le comodità della mobilità a zero emissioni, grazie a questa innovativa furgonetta elettrica lunga 4,2 metri ed equipaggiata con un motore elettrico ca 44 kW.
Renault Kangoo Z.E. deriva dal Renault Kangoo Express, del quale ha mantenuto tutti i vantaggi quali ad esempio il comfort, la sicurezza, la praticità e la funzionalità, grazie ad una capacità di carico di 650 kg. La versione Z.E. è dotata di una batteria agli ioni di litio di ultima generazione che consente un'autonomia di ben 170 km.
Nestlè quindi con l'adozione di questo Kangoo Z.E. diviene parte del progetto pilota E-MOVING, sviluppato da Renault in collaborazione con A2A, che mira a sviluppare e diffondere soluzioni di mobilità ad impatto zero su ampia scala, per un sempre maggiore rispetto ambientale. Questo progetto sta per ora coinvolgendo nelle città di Milano e Brescia sia società pubbliche che private, con ben 60 veicoli Renault Z.E. (sia Kangoo che Fluence) e 270 punti di ricarica nelle due città citate.
Nestlé, con cui condividiamo la massima attenzione ai parametri di Qualità, Benessere e Salute, è un partner ideale del nostro progetto di mobilità elettrica E-MOVING”, ha dichiarato Jacques Bousquet, Presidente di Renault Italia. “Grazie all’utilizzo del nostro Kangoo Z.E., con le sue zero emissioni di CO2 nell’utilizzo, Nestlé diventa protagonista attiva, assieme a Renault, nella diffusione dei veicoli elettrici, soluzione ideale, con le loro zero emissioni, per una mobilità più sostenibile”.
Siamo orgogliosi di partecipare a questo progetto simbolico che ben rappresenta l’impegno del Gruppo per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile – afferma Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs Gruppo Nestlé in Italia – Un impegno per noi che si concretizza attraverso la Creazione di Valore Condiviso, strategia che guida le nostre attività in Italia e nel Mondo nella ferma convinzione che si debba creare valore a lungo termine non solo per l’azienda, ma anche per le comunità nelle quali operiamo a partire proprio dalla salvaguardia dell’ambiente”.
Grazie all’utilizzo di una card di riconoscimento RFID che è in dotazione ad ogni veicolo, il cliente può fare il pieno di elettricità senza alcun limite presso tutte le infrastrutture di ricarica A2A, sia quelle installate sul suolo pubblico, sia quelle che l’utility installa appositamente presso il domicilio indicato dagli utilizzatori.