- 28/02/2009 - Novità  Citroen  Autocarri e furgoni medi

Citroen Jumpy

Comfort, abitabilità e capacità di carico sono gli assi nella manica del Jumpy: sotto il cofano troviamo potenti motori benzina e diesel fino a 140 cavalli, tutti parchi nei consumi

Citroen Jumpy Vedi altri articoli Citroen

Citroen Jumpy. Citroën è da molti anni tra i leader nel mercato dei veicoli commerciali leggeri. Il costante adeguamento della gamma alle tendenze di questo mercato ha consentito alla marca francese di piazzarsi saldamente sul podio del settore. A dimostrazione dell’importanza che riveste per la marca l’attività veicoli commerciali leggeri, 1 veicolo Citroën su 5 venduti nel mondo è un veicolo commerciale leggero e 1 veicolo commerciale leggero su 10 venduti in Europa è un veicolo Citroën. Vero trait d’union tra Berlingo e Jumper, il nuovo Citroën Jumpy offre alla Marca francese nuove potenzialità in questo settore. All’esterno, il frontale moderno e robusto ospita una calandra potente ed un paraurti dalle dimensioni generose, per proteggere efficacemente il veicolo dagli urti.

La parte posteriore di Jumpy, di forma squadrata, suggerisce facilità e capacità di carico ottimale. E’ disponibile con porte a battente lamierate o vetrate e con portellone in opzione sui veicoli commerciali, così come sulle autovetture. La soglia di carico è più bassa rispetto alle versioni precedenti, per facilitare maggiormente le operazioni di carico e l’accessibilità posteriore (meno di 50 cm con la sospensione pneumatica). Le luci posteriori sono in posizione alta e verticale, dalla forte connotazione stilistica, ed offrono la massima protezione, efficacia e visibilità. Inoltre, l’allestimento del posto di guida, le caratteristiche d’insonorizzazione e l’ergonomia rendono la cabina di Jumpy uno spazio adatto alle esigenze dei professionisti e dei privati più esigenti. Il nuovo Jumpy è dotato di numerose innovazioni tecnologiche e di una gamma di equipaggiamenti destinati al confort, al piacere di guida e alla sicurezza. Jumpy si distingue anche per il significativo ampliamento delle possibili combinazioni in termini di volumi, di carico e di lunghezze utili. La nuova versione di Jumpy è composta da due famiglie principali. La prima è quella dei furgoni, che comprende le versioni classiche (furgoni lamierati e vetrati) ed i pianali cabinati, destinati alle trasformazioni di carrozzeria. La seconda categoria riguarda i combi destinati al trasporto di persone. Quest’ultima si rivolge  ai professionisti, la cui attività richiede lo spostamento di un certo numero di persone, ed ai privati, che ricercano un veicolo particolarmente funzionale. Disponibili con tre livelli di finitura e di equipaggiamenti, i Combi propongono da 5 a 9 posti. I due livelli di finitura superiori dei combi sono commercializzati con la denominazione “Atlante”, con un monogramma applicato al veicolo. La presentazione interna viene quindi arricchita con moquette sul pianale e rivestimenti sui pannelli delle porte. Vengono proposte tre motorizzazioni turbodiesel: il 1.6 HDi 90, il 2.0 HDi 120 e il 2.0 HDi 140, associato al filtro antiparticolato. Queste motorizzazioni sono abbinate a cambi manuali, a 6 rapporti per le due motorizzazioni 2.0 HDi. Una motorizzazione benzina 2.0 completa l’offerta, con cambio manuale a 5 rapporti. Il nuovo Jumpy può essere dotato anche di equipaggiamenti proposti raramente nel mercato dei veicoli commerciali leggeri, come la sospensione pneumatica posteriore, la funzione tergicristallo automatico e l’accensione automatica dei fari. Equipaggiato di serie di ABS e di AFU, Jumpy beneficia inoltre di un comportamento su strada di altissimo livello.