- 06/05/2011 - Novità  Autocarri e furgoni grandi  ducato

Nuovo Fiat Ducato: parla l'AD Fiat Professional Lorenzo Sistino

In occasione della presentazione a Balocco della nuova gamma del veicolo commerciale Fiat Ducato, abbiamo raccolto alcune dichiarazioni dell'AD Fiat Professional

Nuovo Fiat Ducato: parla l'AD Fiat Professional Lorenzo Sistino

Nuovo Fiat Ducato: un passo avanti a tutti
Fiat Ducato
compie 30 anni e si rinnova. Infatti Fiat ha lanciato nel 1981, attraverso il Ducato, una formula di veicolo commerciale del tutto nuova, combinando la guidabilità della trazione anteriore, la leggerezza della scocca portante e la versatilità di una carrozzeria modulare.E dopo 30 anni, Fiat Ducato vuole confermarsi ai vertici del mercato dei veicoli commerciali, dimostrandosi “un passo avanti a tutti”: per questo il tema dell'incontro e concetto base della presentazione è stato “always one step ahead”.

Innovazione da 30 anni
L'AD di Fiat Professional, Lorenzo Sistino, parla di un “mix vincente di innovazione e affidabilità, tecnologia ed efficienza, attenzione a chi guida e attenzione al business”. E gli oltre 2,2 milioni venduti dal 1981 dimostrano il riconoscimento internazionale di questo veicolo commerciale.
“In un mercato profondamente diverso da quello di oggi
– continua l'AD Sistino – eravamo già un passo avanti a tutti. La nostra è stata una vera sfida, ma avevamo visto giusto, come dimostrano i 30 anni di continua crescita” lungo la quale il Ducato “è cambiato in modo sostanziale in media una volta ogni 5 anni, introducendo contenuti innovativi per migliorare il lavoro dei nostri clienti”. Tra questi, il dirigente Fiat annovera “la leva del cambio nella plancia già dal 1994, per una guida “automobilistica”, i motori Common Rail nel 2002, per ridurre i consumi e le emissioni, le grandi volumetrie su trazione anteriore (fino a 17 m3) nel 2006”.Se da una parte Fiat  Ducato sviluppa il business dei suoi clienti, sviluppa anche il suo, “grazie a un trend di crescita che lo ha portato a raggiungere una quota del 17,6% in Europa”. Sistino è fiero anche di comunicare che sono conquistate nuove aree di mercato, come i camper, “dove da oltre un decennio siamo leader assoluti. Fiat Professional ha costantemente innovato e investito sui suoi prodotti per posizionarli ai vertici dell'offerta di mercato, sostenendoli con lo sviluppo delle Rete e dei servizi".

Fiat Ducato parla con i fatti

La campagna pubblicitaria segue il claim “Parliamo con i fatti” e, come dice l'AD Sistino, “i fatti parlano da soli. Siamo stati 5 volte 'Van of the Year'. Nonostante un mercato ancora debole, abbiamo realizzato una importante crescita di volumi a livello globale: oltre 470.000 unità immatricolate al mondo nel 2010 (comprese quelle vendute dalle joint venture), pari a un +18,6% rispetto al 2009, grazie a un mix di prodotto ben bilanciato, con tutti i prodotti protagonisti di una performance straordinaria nel 2010”, in Europa, America Latina ma con un potenziale a livello mondiale.

Risultati a livello europeo

I numeri relativi ai risultati a livello europeo, che l'AD Lorenzo Sistino snocciola, sono positivi e parlano di una forte presenza, ben distribuita ed in crescita continua. “Nel 2010 – spiega il manager – Fiat Professioanl ha ottenuto la sua migliore performance di sempre raggiungendo il 12,8%”, con una distribuzione nei principali mercati. In Europa Fiat Professional ha venduto qualcosa come 213.000 esemplari, circa la metà rappresentata solo dal Ducato, che è diventato un “Brand nel Brand”, vista la quota del 17,6% raggiunta l'anno scorso.Nel 2011 invece Sistino rivela un “+11% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2010: nei primi tre mesi dell'anno il mercato Europa ha ripreso a 'tirare' in modo sostenuto, guidato in particolare da UK (+28%) e Germania (+19%). Crescita a due cifre anche in Polonia, Olanda, Belgio, Svizzera, Danimarca, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca e Svezia”. Sistino ritiene che “questo trend sia destinato a continuare nei prossimi mesi”.

E risultati a livello nazionale
A fronte di una crescita in Europa, “fa ancora eccezione l'Italia – fa notare l'AD Sistino. “Secondo le nostre stime, nel primo trimestre il mercato italiano ha visto un calo delle vendite del 5-6%. Stiamo però osservando segnali di ripresa che speriamo di consolidino nella seconda metà dell'anno e rappresentino finalmente una inversione di tendenza”.
Intanto, la quota di Fiat Professional, tra gennaio e marzo, è stata di circa il 47% che è uno dei migliori risultati di sempre mentre, per quanto riguarda il Ducato, “la quota europea è addirittura migliorata rispetto al 2010, siamo saliti al 17,8%. Il buon risultato in Europa ed i segnali positivi che arrivano dal Sudamerica ci fanno pensare che il 2011 possa essere per Fiat Professional ancora un anno positivo”.

La rete vendita di Fiat Professional

Lorenzo Sistini tiene anche a precisare che “in questi anni abbiamo lavorato anche per dare ai nostri clienti una Rete di interlocutori altamente professionali. Abbiamo creato per i veicoli commerciali un network forte di 1.400 Concessionari specializzati che rispettano standard rigorosi di competenze e strutture. Abbiamo introdotto processi specifici e figure dedicate per la vendita e l'assistenza. Abbiamo sviluppato l'identità del Brand ed i suoi caratteri distintivi”.
“La nuova generazione Ducato
– conclude l'AD Sisitini – ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi e a consolidare la nostra leadership in un mercato sempre più competitivo, ma dove abbiamo dimostrato di saper dare le risposte che i clienti cercano”.